Emergenza covid-19: due docenti del nostro ITS inventano un DPI per il distanziamento sociale

Ancora una volta l’ ITS dimostra di essere un percorso che genera talenti

In questo caso, sono stati due docenti del nostro ITS SMART, settore moda, l’ing Simone Fedeli e l’ing. Leopoldo Zanini a dimostrare le loro capacità, ideando un dispositivo di Protezione Individuale 4.0 per il distanziamento sociale nei luoghi di lavoro, al supermercato e nelle comunità. SAFETY BUBBLE DEVICE : è il nome di questo DPI, si tratta di un dispositivo 4.0 intelligente: registra le collisioni ma non traccia le persone,  nel rispetto delle leggi sulla privacy (GDPR) allarmando  chi lo indossa ma solo quando c’è un rischio reale.

Guarda qui il servizio de Le Iene (a partire dal minuto 14:58 ) dedicato a Safety Bubble Device, con l’intervista agli ideatori del dispositivo.

Strumenti per la raccolta ordini in periodo di mobilità limitata : diretta live streaming – 20 maggio 2020

Il distanziamento sociale e il lockdown di questi mesi hanno evidenziato più che mai l’importanza dei canali digitali di comunicazione, elevandoli come priorità urgenti nell’intera catena fashion.

Alcune domande attendono una risposta efficace per superare al meglio questa emergenza: Come possiamo far conoscere i prodotti delle nuove collezioni ai nostri clienti senza poterli incontrare?

Come possiamo cogliere le opportunità offerte dal cambiamento delle abitudini d’acquisto dei nostri clienti? Come possiamo utilizzare al meglio la tecnologia oggi a disposizione?

Come e dove trovare risorse preparate che aiutino in questo nuovo modo di lavorare?

Portfolio .20 è un prodotto software che mette a disposizione del cliente nuovi strumenti quali showroom digitale, sfilata virtuale, commercio livestream per l’acquisizione degli ordini dalla vendita su collezione ai riassortimenti fino alla gestione degli stock.

Per rispondere a queste domande, abbiamo organizzato, in collaborazione con GUS srl e wTrendyTEAM srl, un evento per discuterne insieme e conoscere da vicino la proposta.

Vi invitiamo a partecipare al webinar “Strumenti per la raccolta ordini in periodo di mobilità limitata” che si terrà mercoledì 20 maggio 2020 alle ore 17:00 collegandosi a https://www.itssmart.it

Il video dell’evento sarà disponibile sul nostro canale youtube

Rete ITS MARCHE

ITS MARCHE organizza due dirette web per dare una direzione al tuo futuro

La rete degli ITS delle Marche, a cui anche il nostro Istituto aderisce, organizza due eventi in live streaming per aiutare i giovani marchigiani e non a conoscere meglio i percorsi ITS e a dare una direzione al proprio futuro.

Ecco gli appuntamenti in programma:

13.05.2020 – ore 11:00webinar “ITS Marche: il tuo futuro ha una direzione”
Incontro di presentazione dell’offerta formativa degli ITS delle Marche alle scuole superiori
della Regione con l’intervento di Lucio Zanca (Talent Designer e Career Coaching).

15.05.2020 – ore 17:00 – diretta social “Il futuro ha una direzione: ITS Marche”
ITS presenta in diretta l’offerta formativa per il biennio 2020/2022 a tutti gli interessati con
la collaborazione dello staff di  Scuola Zoo.

Entrambi gli eventi possono essere seguiti collegandosi a   https://www.itsmarche.it

Ovviamente, da maggio a settembre degli  saranno predisposti degli sportelli di orientamento on-line predisposti a cura delle
singole Fondazioni ITS con date che verranno presto riportate nei rispettivi siti.

Le iniziative sono rivolte agli studenti delle classi V delle scuole superiori delle Marche, ai
loro genitori e docenti e alla cittadinanza.

Corsi ITS 2020 -2022 : ISCRIZIONI APERTE!

Sono aperte le iscrizioni ai  corsi di alta formazione  ITS organizzati dal nostro  istituto per il biennio 2020-2022!

Il nostro  istituto ITS SMART – ITS “Nuove Tecnologie per il Made in Italy” ,  attivo nella regione Marche dal 2011  e tra i primi ITS a livello nazionale per numero di occupati, comunica che nel biennio 2020-2022  verranno attivati, presso le nostre sedi,   corsi  GRATUITI di alta formazione ITS  per i seguenti profili  :

  • SMART MANUFACTURING  – TECNICO SUPERIORE PER L’AUTOMAZIONE E I SISTEMI MECCATRONICI (ROBOTICA E INDUSTRIA 4.0)

Sede principale del corso: ITT Montani di Fermo

  • TECNICO SUPERIORE DELLA PRODUZIONE, QUALITA’ E INNOVAZIONE NEL SISTEMA MODA (INDUSTRIA 4.0)

Sede principale del corso: ITT Montani di Fermo

  • TECNICO SUPERIORE DELLE PRODUZIONI E DEL MARKETING NEL SISTEMA AGROALIMENTARE

Sede principale  del corso: ITT Montani di Fermo  – ISS Ulpiani di Ascoli Piceno   (si chiede di selezionare la sede preferita dal candidato)

 

 Al ogni corso verranno ammessi al massimo 30 studenti. E’ prevista una prova di selezione in ingresso.

 

Per iscriversi , occorre compilare la documentazione che si può scaricare  dalla pagina apposita .

 

Ricordiamo infine che il nostro corso ITS Agroalimentare 2020-2022 e’ l’unico corso ITS nel settore agroalimentare presente nella regione Marche.

Il  nostro corso ITS nel settore Moda 2020-2022 e’ uno dei pochi corsi ITS presenti a livello nazionale nel settore del fashion  e negli anni scorsi ha permesso ai nostri diplomati di poter accedere ad importanti aziende del campo del  Made in Italy , settore moda.

 

buoni motivi per scegliere un coso its e sapere cosa fare dopo il diploma

Cosa fare dopo il diploma: cinque buoni motivi per iscriversi ad un corso ITS

“Cosa faccio dopo il diploma? Mi conviene andare all’università o cercare un lavoro?” .Quante volte avrete sentito questa domanda sulla bocca di amici neodiplomati alla ricerca di una strada per il loro futuro?

Si tratta di due strade diverse, che conducono ad uno stesso obiettivo:trovare l’impiego desiderato e poter iniziare a progettare il proprio futuro (famiglia, vacanze, indipendenza economica); due sentieri che sicuramente non sono in discesa: per conseguire la laurea occorrono almeno tre anni per la triennale e altri due per la laurea magistrale, se invece si decide di mettersi alla ricerca di un lavoro, probabilmente occorrerà bussare a diverse aziende prima di trovare quella che ci proporrà un’offerta interessante.

Ai diplomati che ci chiedono consiglio su cosa scegliere tra l’università e la ricerca di un lavoro, solitamente noi di ITS SMART suggeriamo di valutare anche la scelta di un percorso ITS..e diamo almeno cinque buoni motivi per cui riteniamo valida la scelta di un Istituto Tecnico Superiore.

 

1) Gli ITS (o meglio: ITS Academy) sono percorsi di ALTA FORMAZIONE

Avrai notato anche tu, che il mondo della formazione post diploma è davvero variegato: ai lati delle strade troviamo spesso cartelloni che propongono corsi (a pagamento o gratuiti) su argomenti di ogni tipo. L’ ITS però ha una particolarità: si tratta di un corso di ALTA FORMAZIONE ,post diploma.

Non a caso l’accesso è consentito solo a chi ha un diploma di scuola superiore (per le condizioni di accesso puoi vedere il bando che viene pubblicato annualmente sul nostro sito) ed il piano  di studi ITS (che varia a seconda del corso scelto) viene elaborato da un comitato scientifico in cui siedono rappresentanti del mondo delle imprese, istituzioni ed università.

Non si tratta quindi di corsi organizzati per fornire solo competenze manuali, ma di percorsi di studio (di due anni, con circa 1000 ore di lezione in aula e partecipazione ad eventi formativi) più brevi rispetto alle lauree triennali, ma comunque adeguati per approfondire la preparazione nel settore di riferimento. Nei nostri percorsi  c’è una componente di approfondimento teorico (affidata a docenti universitari , consulenti aziendali e professionisti del settore), affiancata allo sviluppo di competenze tecniche e ad attività pratiche (con circa 800 ore di stage aziendale).

 

Scopri tutte le news sui corsi ITS: iscriviti al nostro canale Telegram

 

Nel nostro caso , vengono coinvolte le università di Camerino, l’università Politecnica delle Marche (Ancona) e l’università di Macerata; da questi prestigiosi atenei viene anche una parte dei docenti dei nostri corsi.L’altra parte dei docenti viene dal mondo delle imprese, ma questo te lo spiegheremo meglio nel prossimo punto.

.

2) Con l’ ITS si trova lavoro, subito, in oltre l’80% dei casi

Ti abbiamo parlato di cinque buoni motivi per scegliere un corso ITS : probabilmente quello che interesserà maggiormente tutti i lettori è la possibilità di trovare lavoro più facilmente. Magari ne avrai sentito parlare anche tu e ti sarai chiesto come mai con l’ITS è più semplice entrare in azienda. Adesso te lo spieghiamo!

La ricerca del lavoro non è semplice, sai perchè? Perchè spesso le aziende ricevono centinaia di curriculum, ma non hanno tempo per valutare i singoli candidati. Proprio per questo il percoros ITS, grazie anche all’esperienza di stage (che occupa circa 800 ore su un totale di 1800 ore di corso ITS) aiuta i nostri studenti ad entrare in azienda e farsi apprezzare.

Gli ITS sono  infatti percorsi istituiti per permettere un veloce inserimento nel mondo del lavoro, questo è possibile grazie anche al fatto che oltre il 40% delle ore del percorso ITS si svolgono nelle aziende che collaborano con i corsi ITS. Questo permette agli studenti di acquisire competenze “sul campo” e al tempo stesso permettere alle aziende di conoscere e selezionare gli stagisti a cui proporre un contratto di lavoro. 

Molti dei nostri docenti, sono professionisti che operano nei vari settori aziendali, proprio per questo il loro contributo è prezioso per organizzare contenuti didattici sempre al passo con la realtà aziendale e per permettere un inserimento  mirato degli studenti nelle aziende

Oltre a questo aspetto, i corsi ITS sono concepiti, in accordo con università, mondo delle imprese ed associazioni di categoria, proprio per permettere un rapido inserimento lavorativo ai diplomati ITS : sono quindi corsi in cui si fornisce agli studenti un bagaglio di conoscenze  immediatamente spendibili in azienda. Questo rende i nostri diplomati ITS ancora più versatili e capaci di portare  l’innovazione nelle aziende italiane.

 

3) I nostri corsi ITS sono GRATUITI

Ecco un altro ottimo motivo per iscriversi ad un corso ITS: i corsi erogati dalla nostra Fondazione ITS Nuove Tecnologie per il Made in Italy (ma la cosa vale anche per molti altri ITS italiani) , sono gratuiti per  gli studenti, proprio per questo possono essere una valida opportunità per tutti coloro che sono interessati a continuare la formazione post diploma, ma per vari motivi, non se la sentono di affrontare percorsi di studio universitario della durata di tre o più anni.

Ai nostri corsi si accede tramite una selezione, per fare in modo di avere al massimo 25-30 studenti per ogni corso. In questo modo è possibile garantire una migliore organizzazione dei corsi ed un coinvolgimento maggiore per gli studenti, che sono seguiti da tutor d’aula e dai coordinatori dei corsi in ogni occasione, sopratuto durante le attività di stage aziendale.

 

4) Tirocini GRATUITI, in aziende selezionate

Abbiamo già detto che l’esperienza di tirocinio aziendale è molto importante all’interno del percorso ITS, proprio per questo ci teniamo a precisare che anche i tirocini ITS sono gratuiti (sia per gli studenti che per le aziende), la Fondazione ITS infatti si fa carico delle spese assicurative e di comunicazione agli enti.

Le aziende con cui collaboriamo sono realtà che permettono agli stagisti di fare un’esperienza realmente formativa.

 

 

5) Il titolo ITS è riconosciuto a livello europeo

A volte si trovano offerte di corsi (gratuiti o a pagamento) che rilasciano attestati di partecipazione, non sempre però questi titoli sono riconosciuti. Il titolo di studio ITS invece, è riconosciuto come un titolo di Quinto livello EQF (V EQF) , vuol dire che è un titolo di studio che è riconosciuto anche all’interno degli altri Paesi europei.

 

A questo punto,  dopo aver chiarito cosa sono gli ITS sei pronto per scegliere il corso ITS più adatto a te!  Puoi scoprire l’offerta didattica di ITS SMART visitando le pagine dedicate ai nostri corsi

 

Se hai ulteriori domande puoi leggere le nostre FAQ, puoi contattarci via email o seguirci sui nostri canali social , per sapere quando sarà possibile effettuare le domande di pre-iscrizione ai nostri corsi ITS.

 

 

 

Foto di Karolina Grabowska da Pixabay

Accesso piattaforma Didattica a distanza corsi ITS

Gentili studenti e docenti,

viste le recenti direttive nazionali per la gestione dell’emergenza Covid-19 , le nostre attivita’ in presenza (lezioni,visite aziendali, partecipazione a conferenze  e stage) vengono momentaneamente sospese.

Le lezioni, vengono invece svolte, attraverso la modalita’ oniine, vi ricordiamo che  è possibile partecipare alle lezioni a distanza dei nostri corsi ITS tramite il seguente  link

Gli studenti ITS Smart del corso Moda visitano il salone internazionale della calzatura Micam

 

Gli studenti dei nostri corsi ITS SMART settore Moda  di Fermo e Civitanova Marche hanno partecipato al MICAM, il Salone Internazionale della Calzatura nella sua prima edizione dell’anno 2020. Micam 89, ha visto la presenza di 1205 espositori, di cui 628 italiani e 577 stranieri che hanno presentato  in anteprima le collezioni A/I 2020-2021.

La partecipazione ad eventi di settore prestigiosi come Micam, Pitti Immagine Uomo, Lineapelle o a workshop tecnici rientra da sempre tra le iniziative formative che il nostro ITS propone agli studenti dei corsi Moda, con l’intento di permettere agli studenti di poter essere sempre in contatto con le aziende de settore moda e poter conoscere le novità proposte dai brand più prestigiosi del settore fashion.

 

ITS SMART ad OrientaMarche 2019 dal 16 al 18 Dicembre ad Ancona

Torna l’evento dedicato alla formazione..e ovviamente il nostro ITS non poteva mancare. Anche per l’edizione 2019 infatti, ITS SMART sara’ presente con un proprio stand nei giorni 16,17 e 18 dicembre ad  OrientaMarche 2019, presso il PalaPrometeo di Ancona.

Circa 4.000 ragazzi, provenienti da 46 istituti di tutte le Marche, da sabato 14 a mercoledì 18 dicembre saranno al PalaPrometeo Estra Liano Rossini di Ancona in occasione dell’edizione 2019 di OrientaMarche.

L’evento, che rispetto allo scorso anno registra 1.500 partecipanti in più, segno dell’interesse crescente che la manifestazione sta riscontrando, consiste in un percorso di orientamento al mondo della scuola e del lavoro organizzato dalla Regione Marche nell’ambito del POR FSE 2014-2020 e rivolto agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di I grado ( il 14 dicembre) e delle classi quinte della scuola secondaria di II grado (il 16,17,18). L’obiettivo è aiutare i ragazzi a riconoscere i propri talenti, offrire loro opportunità di introspezione e occasioni per mettersi alla prova, per valutare le proprie attitudini e potenzialità e individuare i punti di debolezza ponendosi obiettivi di miglioramento.La prima giornata, sabato, si aprirà alle 9.20 con i saluti del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.

Seguirà l’intervento dell’assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro Loretta Bravi che sin dall’inizio del suo mandato ha fortemente voluto OrientaMarche sia nella formula tradizionale delle giornate di dicembre nel capoluogo regionale, sia nel corso di tutto l’anno scolastico sul territorio con iniziative capillari (Fermo, Fano, Jesi, Acqualagna, Ascoli e seguiranno altre tappe nel 2020) e con una particolare attenzione alle aree interne e del sisma. “La rete di dimensionamento scolastico – spiega l’assessore Bravi – prevede il mantenimento dell’offerta formativa di prossimità perché la scuola è un servizio. L’educazione non può fondarsi solo sui numeri, ma sulla qualità. Dobbiamo inoltre dare a tutti i ragazzi marchigiani, indipendentemente da dove vivono, la possibilità di conoscere e valutare questa offerta formativa regionale per consentire loro di orientarsi al meglio nel mondo del lavoro. OrientaMarche è concepito proprio come un’esperienza a 360° sulle opportunità marchigiane di istruzione e di formazione, sulle necessità del mercato e sulle richieste delle aziende, sulle botteghe artigiane e sul trasferimento generazionale del “saper fare”, sulle possibilità di studio e lavoro all’estero.

Queste giornate di orientamento non servono per acquisire nozioni, ma intendono creare un ponte tra istruzione e mercato del lavoro attraverso la cerniera della formazione. Gli studenti sono “provocati a vedere”, secondo un principio di concretezza, la realtà circostante per poter poi decidere come costruire il loro futuro. Tre sono i percorsi su cui focalizzare l’attenzione: educazione e istruzione, formazione e alta formazione, apprendistato e duale”.La formula di OrientaMarche è ormai ben collaudata.

 

Argomenti delle esperienze e delle testimonianze che si susseguono nel corso degli incontri sono l’alternanza scuola lavoro, il sistema duale, l’università e l’alta formazione, la scuola e il mercato del lavoro, le start up. Sono coinvolti le scuole, le aziende, le Università, l’Erdis, le associazioni di categoria, gli AFAM, i Centri per l’impiego, i Maestri del Lavoro e le botteghe artigiane, gli ITS con una illustrazione minuziosa di tutti i corsi IFTS IeFP che si stanno svolgendo nelle nostre scuole.

Prevista per questa edizione la presenza di circa 1000 studenti al giorno, dalle 9 alle 14.30. In base al programma, i ragazzi, dopo una prima parte di interventi e dibattito e un momento dedicato all’arte con ogni giorno una diversa esibizione (musica, balletto e teatro), possono girare liberamente per gli stand per acquisire informazioni sull’offerta formativa seguendo i loro personali interessi e interagire in laboratori appositamente predisposti in cui vengono effettuate simulazioni di colloqui di lavoro e presentati tutti i percorsi inerenti l’alternanza scuola – lavoro. Altrettanto importante il fatto che i giovani possono incontrare e confrontarsi con testimonial significativi e avere modo di conoscere i principali stakeholders della realtà produttiva ed economica marchigiana.

Confindustria Moda: 48.000 nuove assunzioni entro il 2023

Durante il 2° Mastertech della Moda a Job&Orienta 2019, Confindustria Moda conferma il continuo bisogno di nuovi addetti, specialmente per le professioni tecniche, e di nuovi profili manageriali

Verona, 29 novembre 2019 – Confindustria Moda, la federazione che riunisce le imprese e le associazioni del settore tessile moda e dell’accessorio, ha tenuto oggi a Verona il convegno “2° Mastertech della Moda, dalla formazione al lavoro” nell’ambito della manifestazione Job&Orienta 2019.

Nel corso dell’evento, Confindustria Moda ha annunciato che si stima che nei prossimi anni il settore avrà bisogno di effettuare 48.000 nuove assunzioni entro il 2023, sia per rimpiazzare i pensionamenti previsti sia per la crescita che il comparto ha registrato. Di queste assunzioni, ben il 35% saranno per diplomati (in gran parte degli istituti tecnici e professionali) e oltre il 7% laureati. Nel dettaglio per il settore Tessile-Abbigliamento e Pellicceria verranno cercate 22.000 persone, per Pelletteria-Concia-Calzature 23.100, per Occhialeria 1.900 e per Oreficeria/Gioielleria 1.000.

Si è trattato di un incontro nazionale che ha richiamato a Verona, nell’auditorium della Fiera, oltre 500 giovani delle scuole tecniche e professionale e degli ITS della moda di tutte le regioni italiane che hanno potuto incontrare simbolicamente il loro futuro professionale, cioè le imprese della moda, rappresentate per l’occasione da una folta delegazione di imprenditori e dai massimi dirigenti delle associazioni di categoria che fanno parte di Confindustria Moda.

Il Presidente di Confindustria Moda Claudio Marenzi ha ricordato l’importanza per l’intero Paese del settore moda, che nel suo complesso vale oltre 95 miliardi di fatturato (in massima parte esportato) con 67.000 aziende e oltre 580.000 addetti.

C’è quindi necessità di una forte azione di orientamento verso i ragazzi e le loro famiglie alla quale sono chiamati opportunamente a collaborare le imprese, le scuole e le istituzioni. Per questo, anche con questo secondo “Mastertech della Moda”, si è confermata l’alleanza tra tutte le associazioni di impresa riunite in Confindustria Moda (tessile e abbigliamento, calzature, pelletteria, occhialeria, oreficeria, pelliccerie e concia) e le scuole, riunite nella Rete nazionale TAM, per gli istituti tecnici e professionali, e nella Rete ITS Moda, per gli istituti tecnici superiori. Il tutto con la collaborazione del MIUR, presente al convegno con il dirigente del dipartimento competente dott. Fabrizio Proietti, e delle Regioni, rappresentate per l’occasione dall’assessore del Veneto Elena Donazzan.

Tra gli interventi anche quelli di Costanza Patti, direttore generale di Fondirigenti, concentrato sulle figure professionali manageriali richieste nel settore TAM, e di Maria Raffaella Caprioglio, Presidente di Umana: entrambe le organizzazioni operano al crocevia tra scuole ed imprese e sono fortemente interessate alla formazione dei giovani dedicata all’industria della moda.

L’incontro è stato concluso dall’intervento di Elena Donazzan, assessore Istruzione Formazione e Lavoro della Regione Veneto, che ha confermato la vicinanza e il grande interesse delle istituzioni per l’industria della moda e per le grandi opportunità che questo settore industriale offre ai giovani.
Claudio Marenzi, Presidente di Confindustria Moda, commenta: “Le sfide per le nostre industrie sono tante, a partire dalla necessità di individuare migliaia di giovani brillanti e motivati che contribuiscano alla crescita e allo sviluppo delle nostre imprese, e in questo senso ci sono grandi opportunità di impiego. Tocca anche loro raccogliere la sfida della digitalizzazione della nostra manifattura, cogliendo l’opportunità di rafforzare competenze sempre più indispensabili per la competizione delle imprese. Queste competenze nuove, unite alle capacità artigianali tradizionali, renderanno i nostri collaboratori sempre più importanti, e in un momento storico di precariato, la manifattura del tessile, moda e accessorio rappresenta una opportunità di maggiore stabilità lavorativa per migliaia di giovani”.
Roberto Peverelli, Presidente della rete TAM commenta: “Gli istituti tecnici e professionali che in tutto il paese offrono corsi di studio legati alle professioni della moda, riuniti nella Rete TAM, confermano il loro impegno volto alla qualificazione dell’offerta formativa. E’ solo da una alleanza attiva tra il mondo della scuola e quello delle imprese che possono venire le risorse e le competenze per formare adeguatamente i nostri ragazzi alle necessità dei lavori del futuro, anche nella moda. E così facendo, vogliamo contribuire a fondare su solide basi sia il futuro personale e professionale dei giovani che quello delle imprese in cui potranno mettere alla prova tutte le loro competenze”.
Costanza Patti, Direttore Fondirigenti commenta: “Fondirigenti è il più grande fondo italiano per la formazione continua dei manager, con 14 mila imprese e 78mila dirigenti. Oltre a finanziare la formazione il fondo realizza le iniziative strategiche: progetti di ricerca sui fabbisogni e analisi di contesto promosse in collaborazione con le associazioni di Confindustria e Federmanager. Una di queste iniziative, promossa con la collaborazione di Sistema Moda Italia ha avuto come obiettivo quello di analizzare i fabbisogni di competenze professionali nelle aziende del settore TAM. Dall’analisi, che ha coinvolto centinaia di imprese del settore, è emersa anzitutto la necessità di aggiornare e potenziare l’offerta di figure professionali al passo con le richieste aziendali, offrendo così ai giovani ottime opportunità professionali, e di potenziare i canali che professionalmente si occupano del matching tra i profili dei candidati e le esigenze delle imprese. In merito alla preparazione in ingresso, le aziende ritengono abbastanza adeguate le competenze dei diplomati tecnici e degli ITS anche se segnalano necessità di rafforzare le competenze trasversali (come il lavoro in team) e di completare anche la preparazione tecnico/specialistica”
Maria Raffaella Caprioglio, presidente di Umana commenta: “Il mondo della moda offre oggi interessanti opportunità e molte soddisfazioni ai giovani che vogliano misurarsi con un settore in continua evoluzione. Le aziende della moda e i grandi marchi del lusso cercano figure preparate, con standing adeguato, con una spiccata attitudine a vivere questo mondo fatto di creatività e passione, ma non solo. Le richieste di queste professionalità aumenta del 30% circa ogni anno. Non solo nel retail, ma in tutta la filiera, dall’ideazione creativa alla produzione e all’alta manifattura, dalla logistica all’amministrazione, dalla vendita alla gestione di punti retail”.

Nel dettaglio, le figure ricercate saranno:
Tessile-Abbigliamento e Pellicceria: 22.000 posti complessivi

Tessile-Abbigliamento:
Ingegnere e tecnico di processo

Specialista gestionale e informatico

Specialista di prodotto, esperto in chimica, fibre e tessuti

Responsabile marketing e commerciali

Retail managers

Brand manager

Tecnico di tessitura

Tecnico di confezione

Tecnico della nobilitazione e della stampa tessile

Modellista

Prototipista

 

Pellicceria:
Assortitore di pelli

Tagliatore e inchiodatore di pelli

Macchinista

Modellista

Assemblatore/Montatore

Pulitore specializzato

esperto di marketing

Addetto al controllo qualità

Addetto alle spedizioni

Addetto alla gestione del magazzino

Pelletteria, Concia e Calzature: 23.100 posti complessivi
Pelletteria:
Progettista CAD

Tecnico prototipista

Tagliatore

Macchinista

Montatore a banco

Concia:
Addetto alle macchine e alla conduzione di impianti (rasatori, spaccatori, bottalisti)

Tecnico della conduzione de controllo degli impianti

Colorista

Tecnico con competenze specialistiche trasversali in chimica, fisica e biologia

Sceglitore/addetto al controllo qualità

Tecnico di laboratorio

Analista e progettista di Big Data & Analytics

Tecnico del controllo ambientale

Calzature:
Coordinatore di collezione

Coordinatore dell’industrializzazione del prodotto

Tecnico modellista

Tecnico di strutture

Addetto al taglio

Addetto alla giunteria

Addetto al montaggio

Addetto al finissaggio

Tecnico controllo qualità

Tecnico lavorazioni esterne

Occhialeria: 1.900
Attrezzista di macchine CNC

Congegnatore meccanico

Progettista CAD-CAM

Tecnico prototipista

Addetto commerciale estero e relazioni internazionali

Addetto al digital marketing

Oreficeria/Gioielleria: 1.000
Orafo da banco

Incassatore al microscopio

Tecnico addetto alla progettazione 3D

Tecnico addetto alla saldatura laser

Assemblatore

Lustraressa

I 6 profili manageriali più richiesti
Responsabile Commerciale e Marketing

Responsabile IT

Responsabile di Produzione

Responsabile Risorse Umane

Responsabile Stile Prodotto

Store Manager

Seguici sui social

INSTAGRAM   @itsmadeinitaly

Pagina FACEBOOK www.facebook.com/itsmadeinitaly

Pagina LinkedIN https://www.linkedin.com/company/49322450

Canale Telegram https://t.me/smartitsacademy